· 

Brevi riflessioni sul futuro dell'editoria – edizione 2021

Potrei anche reintitolare il post “pippe editoriali di un giovedì mattina”, ma sembrerebbe poco elegante, per quanto maggiormente descrittivo.

 

Riflettevo sui dati che tanto vengono sbandierati negli ultimi giorni: +2,4% del mercato editoriale nel 2020, tutti a riempirsi la bocca di “successo”, “tenuta”, “resilienza” (mancava eh?), “roccia culturale”.1

 

Mah. Se andiamo a vederli bene, però, questi dati, vediamo che il segno + è portato sostanzialmente dagli ebook e dagli audiolibri.2 Detta tra noi, se allora parliamo di “libri”, qui da festeggiare non c'è poi molto. È verissimo e concordo che vuole essere una visione pessimistica, in cui nemmeno io mi rivedo, però il vero dato importante è questo: il libro fisico sta arretrando. La digitalizzazione sta prendendo piede anche qui. Se dobbiamo affidare il futuro del libro all'audiolibro, allora stiamo freschi, nel senso che per ora vale l'1% del fatturato totale dei libri, in futuro sì, crescerà, ma sarà – credo, e posso sbagliarmi – come per gli ebook. Ovvero affiancherà la fruizione tradizionale dei libri, ma non la soppianterà. Magari mi sbaglio, ma insomma.
D'altra parte, allora l'editore come figura deve iniziare a pensare non solo in digitale (e qui penso ai piccoli editori che non fanno gli ebook, o gli audiolibri), ma anche multipiattaforma. La fruizione del contenuto dei libri è diventata multipla: letta, o ascoltata. Acquistata, o in streaming (Audible, Storytel, Kindle Unlimited). E se la gioca con altri servizi, in streaming, che costano relativamente meno e offrono di più, in termini di tempo e di capacità di intrattenimento, come per esempio Netflix (che fattura da sola 20 miliardi di dollari).3

 

1https://www.fanpage.it/cultura/ricardo-franco-levi-il-libro-e-la-roccia-piu-solida-del-nostro-sistema-culturale/

 

2https://www.giornaledellalibreria.it/news-mercato-il-2020-chiude-in-positivo-unanalisi-dei-dati-del-mercato-del-libro-in-italia-alla-prova-della-pandemia-4326.html

 

3https://it.wikipedia.org/wiki/Netflix

 

Infine la riflessione più amara: serviranno ancora, gli editori? Me lo chiedo perché, e non mi pare di vederlo molto in giro, il primo libro più venduto su Amazon fino a qualche giorno fa era “Il grande reset” di Ilaria Bifarini.1 Non troverete questa notizia molto in giro perché... è un autopubblicato su Amazon Direct Publishing. Quindi compare solo su Amazon, è acquistabile solo lì, è stato prodotto solo lì, e stampato on demand in Polonia. Dunque Ilaria sul suo computer ha scritto un libro (l'ho letto, è un buon libro – con qualche piccolo refuso – e avrebbe meritato a mio avviso un editore...), lo ha caricato sul portale e lo vende. Senza incontrare sulla sua strada correttori di bozze, grafici, impaginatori, tipografi, editori, promotori e librerie. Tutta la filiera inglobata unicamente sotto Amazon. A che serve l'editore, dunque?

 

1https://www.amazon.it/GRANDE-RESET-Dalla-pandemia-normalit%C3%A0/dp/B08Q6DHML1/

 

Stiamo parlando di uno dei libri più venduti sulla più grande libreria d'Italia: le librerie online smerciano il 43% dei libri del Paese1, il 6° libro più venduto ha un suo peso, eppure non se ne sente molto parlare. Fosse nelle librerie, o con editori “classici”, sarebbe su tutte le riviste e i giornali...

 

Ma attenzione: Amazon è un bel bestione eh. Fattura 280 miliardi di dollari2. Più dell'intera Finlandia, per dire. La maggior parte del fatturato gli deriva neanche dal commercio, ma dalla sua branca “cloud”: Amazon Web Services, che fa da sola il 60% circa.3 All'interno del ramo commerciale, il mercato “libri” frutta ad Amazon il 7% (sorry, non trovo più l'intervista). Il che vuol dire che, se domani Bezos si sveglia, può serenamente cancellare l'intero sistema editoriale italiano con qualche clic. Non lo fa, ok, perché per ora non gli conviene. E se in futuro gli convenisse? E se decidesse di applicare anche lui una censura preventiva sui libri che non gli garbano45?

 

Tutto bello eh. Tutto bene. Il mercato del libro cresce.
Ok, ma come dire non dormirei tra due guanciali.

 

1https://www.giornaledellalibreria.it/news-mercato-leditoria-di-varia-cresce-del-24-nel-2020-domani-la-presentazione-dei-dati-aie-alla-scuola-uem-4323.html

 

2https://s2.q4cdn.com/299287126/files/doc_financials/2020/ar/2019-Annual-Report.pdf

 

3https://www.cnbc.com/2019/01/31/aws-earnings-q4-2018.html

 

4http://kabbaland.com/MLH/amazon-ha-censurato-3-libri-in-3-giorni/

 

5https://www.libreidee.org/2020/03/censura-vietato-indagare-sugli-usa-allorigine-del-covid-19/il-libro-censurato-da-amazon/