· 

Che cosa significa “avere stile”, e come coltivarlo?

“In letteratura, lo stile è un insieme di tratti formali che caratterizza il linguaggio di un autore, di un'opera, di un genere letterario, e che risulta da una scelta consapevole che si allontana dall'uso o dalla norma corrente.”

Nei libri, dunque, lo stile è ciò che ci contraddistingue, ciò che rende la nostra “voce” unica nel panorama letterario; e questo è un vantaggio: di riconoscibilità, di autorità (chi padroneggia il proprio stile manifesta competenza e padronanza linguistica, dunque credibilità), nonché di efficacia. Un testo scritto in modo stilisticamente riconoscibile rende ancor più ricca la storia che stiamo raccontando, trasformando un racconto in un'esperienza degna di essere ricordata.

Vania Russo lo sa bene, data la sua esperienza di editor, scrittrice e insegnante di scrittura creativa da più di una decade. In questo suo libro, il secondo che parla delle tecniche di scrittura, ci permette di esaminare ed evolvere il nostro stile di autori, per rendere la nostra capacità narrativa ancora più efficace e, in definitiva, memorabile.

Vai alla scheda del libro