Una famiglia contadina veneta prima delle due guerre

di Primo Schiavon

Pagg. 96

Cm 17x24

 

Un giorno della scorsa estate, lo zio Primo mi telefonò per manifestarmi il desiderio di un incontro, dovendomi comunicare “cose importanti”. Da tanto tempo non ci vedevamo, per cui, sospinto anche dalla curiosità, mi recai sollecitamente a casa sua. Notai subito nel suo aspetto fisico un certo mutamento, per i molti anni trascorsi, ma tosto riscontrai anche una carica di vitalità e tanta sicurezza nelle sue affermazioni e nei suoi ricordi, da rimanerne sorpreso e stupito. Mi fece vedere dei fogli manoscritti e mi disse che, su richiesta del figlio Monteraldo, da poco scomparso, aveva voluto “raccontare” della vita a Piove di Sacco agli inizi del ‘900, e ciò al fine di far conoscere ai figli e ai nipoti: costumi, tradizioni e modi di vita, che ogni giorno di più vanno scomparendo. Mi chiese di aiutarlo nel riordino dei “fogli”, per dare omogeneità e senso logico al racconto, in previsione d’una sua eventuale pubblicazione. Lette le prime pagine, intesi subito e chiaramente che si trattava più che di annotazioni autobiografiche, di lavoro destinato a coinvolgere ed interessare tutta una fascia di popolazione: la gente dei campi. Per tale ragione, condivisi appieno il progetto d’una pubblicazione, convinto che essa appassionerà, non solo quanti potranno ritrovarsi in descrizioni e fatti presentati, ma anche le nuove generazioni e quanti credono nel progresso del presente, quale felice conseguenza d’un laborioso passato.
Luciano Schiavon

Una famiglia contadina veneta prima delle due guerre

7,50 €

  • esaurito